Come rimuovere la ruggine sui metalli in modo naturale

La ruggine è il risultato visibile del processo elettrochimico di corrosione che si verifica quando i metalli, per esempio il ferro e l’acciaio, vengono a contatto con l’acqua e l’ossigeno contenuto nell’aria. È un effetto poco estetico e dannoso: si forma una patina di color mattone (arancio) che rovina gli elettrodomestici, i vassoi, le tubature dell’acquedotto ed ogni oggetto con superfici ferrose. Queste macchie possono essere didimensioni ridotte o estese, a seconda dell’azione più o meno profonda dell’acqua, in ogni caso sono da eliminare. Spesso è l’acqua piovana che insiste su davanzali, scale o ringhiere in ferro, rovinando la loro bellezza. Come agire per riportare tutto allo splendore originale? Di seguito, alcune indicazioni su come rimuovere la ruggine in modo naturale, a costo zero!

Assicurati di avere a portata di mano:

  • sale e limone
  • spazzolino
  • recipiente
  • spugna e panno
  • aceto bianco
  • acqua
  • pagliette

Sono diversi gli agenti naturali e reperibili in casa per “scrostare” la ruggine. Tutti sono a base acida e si combinano con il nostro olio di gomito, per grattare via le impurità di ruggine. È opportuno armarsi di guanti e di un prezioso aiuto, quali spugne abrasive o pagliette di sottile lamiera. Il primo ingrediente da lavoro è l’aceto bianco: si immerga l’oggetto da liberare in acqua e aceto, fortemente concentrato. Si lasci riposare, da un quarto d’ora a 24 ore, in base alle parti arruginite. Trascorso il tempo, a vostra discrezione, si recuperi l’oggetto e con una paglietta o una spugna o un foglio impalpabile di alluminio s’insista sulle zone di ruggine che ancora permangono, fino all’integrale dissoluzione. Se l’oggetto da trattare è molto grande, è possibile dotarsi di uno spruzzino e bagnare la ruggine con aceto, attendere e fare le stesse operazioni. Al termine asciugare con un panno pulito. Un ulteriore rimedio naturale si avvale di limone, oppure lime, sale e una spazzolina (vecchio spazzolino da denti per superfici limitate). Si cominci con il preparare sul piano di lavoro un cucchiaino da caffè (misurino), il sale fine da tavola, il succo di limone fresco (è ammesso usare anche quello già pronto nei flaconi in vendita al supermercato), una ciotolina, un vecchio spazzolino da denti, una spugna pulita e un panno morbido pulito.

Si misceli nel contenitore, utilizzando il cucchiaino misuratore, tre parti di sale da tavola a una parte di succo di limone. Si uniscano bene i due ingredienti, fino ad ottenere una pasta omogenea che verrà applicata sull’oggetto da ripristinare. Si permetta che la miscela agisca sulla superficie per circa 20 minuti, trascorso i quali, si andrà ad asportare la crema con un spugna inumidita e facendo il gesto di grattare via tutte le macchie, in modo ripetuto. Una volta che la miscela e le macchie di ruggine sono state rimosse, come prima, passare sulla superficie bagnata un panno pulito asciutto affinché l’oggetto sia perfettamente privo di umidità.

Un’altra tecnica gratuita per liberarsi dalla ruggine si realizza con una patata, tagliata a fette, e del detersivo per piatti. Si prendano le fette di patata e si ricoprano di detersivo, quindi, applicare alla ruggine e lasciar agire per 2 ore. Si controlli lo stato della ruggine e se fosse ancora rimasta, rifare la fase precedente. Se non fosse disponibile il detersivo, lo stesso effetto è reso da acqua (poca) e bicarbonato. Se questi metodi casalinghi e artigianali risultassero insufficienti per la soluzione del problema sono disponibili anche dei prodotti commerciali, specifici per sciogliere la ruggine. Funziona bene anche il bicarbonato di soda.

Come rimuovere la ruggine sui metalli in modo naturaleultima modifica: 2015-09-20T10:30:03+02:00da francescocastel
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento